42 FRASI DI TERRY SMITH

42 FRASI DI TERRY SMITH

“Abbiamo dimostrato come la semplicità e delle regole basilari possano comunque ottenere dei profitti e dei risultati soddisfacenti.” (Andrea Unger)

Ecco 42 di Terry Smith che cambieranno la tua vita:

  1. “Quello che sappiamo è che abbiamo messo insieme un portafoglio di aziende di alta qualità che fino ad oggi hanno dimostrato di essere resilienti. Se sei un investitore a lungo termine, questo è il determinante più certo dei tuoi rendimenti futuri.” (Terry Smith)
  2. “La qualità è il principale determinante dei rendimenti a lungo termine.” (Terry Smith)
  3. “Qualcuno una volta ha detto che nessuno è mai diventato povero prendendo profitti. Questo può essere vero, ma dubito che si possa diventare molto ricchi con questo approccio.” (Terry Smith)
  4. “Come gruppo, i nostri titoli hanno ancora ottimi rendimenti, margini di profitto e generazione di cassa anche in condizioni economiche sfavorevoli. Come si può facilmente notare lo stesso non si può dire per gli indici maggiori anche se hanno il vantaggio di includere le nostre buone aziende.” (Terry Smith)
  5. “I rendimenti del capitale costantemente elevati sono un segno che cerchiamo quando siamo alla ricerca di società in cui investire.” (Terry Smith)
  6. “I principali asset delle società in cui cerchiamo di investire sono spesso intangibili.” (Terry Smith)
  7. “I beni intangibili possono durare indefinitamente se sono bene mantenuti da pubblicità, marketing, innovazione e prodotto sviluppo e la durata di un bene è un fattore importante in capire i suoi reali rendimenti.” (Terry Smith)
  8. “Quali sono le somiglianze tra un meteorologo e un lanciatore di giavellotto con un occhio solo? Risposta: nessuno dei due è probabile
    che sia molto preciso ma in generale entrambi sono bravi a mantenere l’attenzione del pubblico.” (Terry Smith)
  9. “Il Sortino Ratio è un adattamento dello Sharpe Ratio e, a mio avviso, ne è un miglioramento.” (Terry Smith)
  10. “Minimizzare il turnover del portafoglio rimane uno dei nostri obiettivi.” (Terry Smith)
  11. “È più facile stimolare i prezzi degli assets che stimolare un’economia.” (Terry Smith)
  12. “Sembra che le crisi, comprese le pandemie, accelerino alcune tendenze economiche esistenti.” (Terry Smith)
  13. “Meglio scegliere aziende di qualità piuttosto che utilizzare solo il value investing tradizionale.” (Terry Smith)
  14. “Qualsiasi abilità [di selezione dei titoli] che i gestori di fondi potrebbero possedere, e nella migliore delle ipotesi solo un numero molto piccolo di loro la possiede, viene spazzata via sia dai loro tentativi di fare timing del mercato che dalle loro commissioni.” (Terry Smith)
  15. “Dovremmo tutti gestire portafogli azionari su base globale e aggiungere un elemento di esposizione alle small cap.” (Terry Smith)
  16. “I risultati forniscono una prova evidente che la stragrande maggioranza dei gestori di fondi nel nostro set di dati non era semplicemente sfortunata, ma era davvero poco competente.” (Terry Smith)
  17. “I mercati non sono perfetti ma non sono nemmeno totalmente inefficienti e la maggior parte degli stock che hanno valutazioni che attraggono gli investitori che adottano il Value Investing li hanno per una buona ragione, non sono buoni business.” (Terry Smith)
  18. “La ritenzione di guadagni che vengono reinvestiti nel business può essere un potente meccanismo di capitalizzazione dei guadagni.” (Terry Smith)
  19. “Circa l’80% dei guadagni dell’S&P 500 nel corso del 20° secolo non sono derivati da cambiamenti della valutazione ma dagli utili delle società e dal reinvestimento di capitale trattenuto.” (Terry Smith)
  20. “Nessuno può prevedere le flessioni del mercato con un livello utile di affidabilità.” (Terry Smith)
  21. “I mercati rialzisti non muoiono di vecchiaia, quindi ignora gli avvertimenti che si basano su una frase come “Questo mercato rialzista è andato avanti” per molto tempo.’ Di solito muoiono per qualche evento, spesso ma non sempre per l’ aumento dei tassi di interesse.” (Terry Smith)
  22. “Il Value Investing ha i suoi meriti e avrà sicuramente il suo giorno in cui le azioni del tipo che attraggono i value investors si comportano bene.” (Terry Smith)
  23. “La cosa più interessante è che le società nel nostro portafoglio continuano ad avere ritorni sul capitale significativamente più elevati e migliori
    margini di profitto superiori alla media degli indici. convertono di più i loro profitti in contanti e raggiungere questo obiettivo con almeno nessuna leva finanziaria rispetto alla media azienda.” (Terry Smith)
  24. “I rendimenti del capitale costantemente elevati sono un segno che cerchiamo quando alla ricerca di società in cui investire. Un’altra è una fonte di crescita: alti rendimenti non sono molto utili se l’azienda non è in grado di crescere e distribuire più capitale a questi tassi elevati.” (Terry Smith)
  25. Facebook non guadagna soldi dai suoi utenti di social network. Esso ottiene la maggior parte delle sue entrate dalla pubblicità online, un’attività in cui ha un duopolio virtuale con Google.” (Terry Smith)
  26. “Trascorro poco o nessun tempo cercando di applicare previsioni sugli eventi macro nella gestione del nostro portafoglio.” (Terry Smith)
  27. “Suggerirei che l’espansione precipitosa del credito in gran parte del mondo occidentale che ha preceduto la crisi finanziaria è stato un tentativo di compensare gli effetti della deflazione.” (Terry Smith)
  28. “Se investi a lungo termine in aziende in grado di offrire rendimenti elevati sul capitale, e che investono almeno una parte significativa dei flussi di cassa che generano per guadagnare rendimenti altrettanto elevati, nel tempo questo avrà un impatto molto maggiore sulla performance delle azioni rispetto al prezzo pagato per esse.” (Terry Smith)
  29. “Spesso ci viene detto che la vita è un maratona non uno sprint. Lo stesso vale per gl’ investimenti. La maggior parte di noi farà investimenti per la maggior parte delle nostre vite. Se iniziamo a investire nei nostri 30 anni con l’attuale aspettativa di vita media la maggior parte di noi investirà per oltre mezzo secolo.” (Terry Smith)
  30. “In tutti i miei anni di attività non ho mai trovato che identificare un problema sia abbastanza difficile quanto risolverlo.” (Terry Smith)
  31. “Le società nel nostro portafoglio non sono certamente immuni da periodiche flessioni negli affari e/o errori di gestione, e i loro prezzi delle azioni sono soggetti ai soliti fattori che influenzano il mercato azionario, ma possiamo almeno essere ragionevolmente sicuri che stanno aumentando
    il loro valore intrinseco nel tempo continuando a investire a ottimi tassi di rendimento.” (Terry Smith)
  32. “Non ci stanchiamo mai di ricordare alle persone che rimaniamo critici nei confronti dei tentativi di misurare le prestazioni degli investimenti
    in brevi periodi di tempo, come un anno.” (Terry Smith)
  33. “Il nostro approccio di investimento fortunatamente non è basato sulla nostra visione delle prospettive economiche globali. Dico per fortuna perché non abbiamo nessuna competenza eccezionale in questo settore e non siamo particolarmente ottimisti.” (Terry Smith)
  34. “Il nostro obiettivo è che il nostro fondo investa completamente in società del tipo che ci piacciono, riconoscendo così che non possediamo alcuna competenza nell’indovinare il momento giusto o anche l’ anno giusto in cui investire o vendere.” (Terry Smith)
  35. “Il fatto è che come investitore puoi solo beneficiare dell’ apprezzamento del prezzo delle quote del fondo e dai dividendi pagati.” (Terry Smith)
  36. “Cerchiamo di acquistare le nostre società in portafoglio quando il loro flusso di cassa libero (“FCF”) ha un rendimento (il flusso di cassa libero
    generano diviso per il loro valore di mercato) che è pari o superiore al rendimento che ci aspetteremmo di ottenere titoli di stato a lungo termine nella stessa valuta.” (Terry Smith)
  37. “Albert Einstein disse che pensava che l’interesse composto fosse l’ottava meraviglia del mondo. Questo è sicuramente uno dei concetti meno compresi dagli investitori.” (Terry Smith)
  38. “Le attività delle nostre società in portafoglio hanno meno intensità di capitale rispetto al mercato nel suo complesso.” (Terry Smith)
  39. “Rimaniamo fiduciosi di possedere titoli con una performance fondamentale superiore alla media che non si riflette pienamente nella loro valutazione rispetto a obbligazioni o altre azioni.” (Terry Smith)
  40. “Non cerchiamo di sovraperformare in ogni periodo o in tutte le condizioni di mercato, piuttosto cerchiamo di sovraperformare il mercato e altri
    fondi per periodi di tempo più lunghi.” (Terry Smith)
  41. “Troppo spesso gli investitori cercano di trovare gestori di fondi in grado di sovraperformare sempre e in tutte le condizioni di mercato. Il guaio è che non esiste una persona del genere.” (Terry Smith)
  42. “A Fundsmith otteniamo eccitazione non dall’illusione di aver scoperto un investimento che nessun altro investitore ha trovato o da un lungo colpo vincente, ma offrendo rendimenti di investimento prevedibili e superiori.” (Terry Smith)

Per approfondire il pensiero di Terry Smith ti consigliamo di leggere i seguenti bestseller: