7 LEZIONI DI CHARLIE MUNGER SU COME DIVENTARE RICCHI

7 LEZIONI DI CHARLIE MUNGER SU COME DIVENTARE RICCHI

Non essere controllati dalle emozioni aiuta a vedere le cose a un livello più alto.” (Ray Dalio)

Se vuoi sapere come si può diventare ricchi, allora sei nel posto giusto. Infatti in questo articolo ti diremo le 7 lezioni di Charlie Munger su come diventare ricchi. Charlie Munger, all’ anagrafe Charles Munger, è uno degli uomini più ricchi del mondo grazie ai suoi investimenti e al suo ruolo che ha rivestito nella leggendaria Berkshire Hathaway di Warren Buffett. Prima di dirti le 7 lezioni di Charlie Munger su come diventare ricchi, ti consigliamo di riflettere attentamente su questa frase del mitico Alfio Bardolla: “Se non sei ricco è perchè nessuno te l’ ha ancora insegnato.”

Ecco quindi le 7 lezioni di Charlie Munger su come diventare ricchi:

  1. Dai al mercato quello di cui ha bisogno. Questo insegnamento lo abbiamo trattato più volte in questo blog, per esempio negli articoli che abbiamo scritto su Mj DeMarco e sul metodo CENTS. Comunque questa lezione di Charlie Munger si basa sul fatto che per avere successo nel mercato, è necessario dare al mercato quello di cui necessita.
  2. Segui la strada più difficile e che porta più in alto, è la meno affollata. Questo principio, noi di Kibofin, lo abbiamo letto la prima volta nel seguente bestseller di Timothy Ferriss: “4 ore alla settimana. Ricchi e felici lavorando 10 volte meno.” Il centro della questione è che la maggior parte delle persone punta alla mediocrità, quindi se vuoi raggiungere la vetta paradossalmente hai meno concorrenza rispetto a qualcuno che punta solo a risultati modesti.
  3. Sfrutta le opportunità che si presentano sul mercato. La capacità d’ intercettare occasioni e nuovi trend è fondamentale nella nostra epoca che è contrassegnata da cambiamenti tecnologici continui e sempre più veloci. Se vuoi approfondire questo punto, ti consigliamo di leggere il nostro post su Ray Kurzweil e visionare il sito della Singularity University.
  4. Sii paziente e razionale. Questo punto si spiega da solo, cioè prima d’ intraprendere qualsiasi azione è necessario considerare attentamente il contesto in cui ci si trova e inoltre la pazienza è fondamentale, a tal proposito ti basti pensare che Jeff Bezos ha dovuto attendere circa 20 anni prima che Amazon diventasse profittevole.
  5. Prendi consigli solo da chi ha dimostrato con i fatti di padroneggiare un determinato argomento. Se vorresti imparare a creare un’ azienda da chi preferiresti prendere lezioni, da un professore universitario che ha fatto lo statale tutta la vita o da Flavio Briatore? Noi di Kibofin sceglieremmo sicuramente il leggendario Flavio Briatore, questo perchè Flavio Briatore ha dimostrato con i fatti di essere uno dei migliori imprenditori del mondo.
  6. Fai le cose semplici. Le cose semplici sono quelle che tendono a funzionare meglio, lo stesso Warren Buffett ha suggerito più volte quanto sia vitale rimanere nel proprio circolo di competenze, non è un caso che l’ Oracolo di Omaha investa la quasi totalità dei soldi di Berkshire Hathaway in aziende che hanno un modello di business semplice.
  7. Negli investimenti segui un metodo preciso. Questo concetto di basa sul presupposto che quando decidi d’ investire i tuoi soldi non puoi improvvisarti o giocare d’ azzardo come fanno coloro che scommettono sui cavalli. Per saper gestire in modo efficace il proprio patrimonio, come insegnano tra l’ altro anche dei mostri sacri come Larry Williams e Andrea Unger, è necessario studiare molto e padroneggiare le discipline collegate agli argomenti del money management e dei trading systems.

Per approfondire il pensiero di Charlie Munger ti suggeriamo caldamente di studiare questi bestseller: