ANDREW MASON: IL COFONDATORE DI GROUPON

ANDREW MASON

“Non penso che il bitcoin finirà per diventare il mezzo di scambio per il mondo” (Charlie Munger)

Andrew Mason, nato in Usa nel 1981,  è uno dei migliori imprenditori e innovatori della sua generazione. Andrew Mason è famose per essere il fondatore di Groupon, un’ azienda che opera nel settore dei gruppi d’acquisto e che permette alle persone di accedere a offerte quotidiane di buoni sconto utilizzabili presso aziende a loro vicine.

Sebbene fosse laureato in musica, appena uscito dall’ università Andrew Mason ha capito le potenzialità del digitale e ha lavorato per un breve periodo come dipendente nel campo del web design. Nel 2008, dopo aver letto il libro “The Tipping Point“, decise di fondare Groupon che nel suo primo anno di vita riuscì a far accadere oltre 6 milioni di transazioni.

Così come anche altri imprenditori famosi, come ad esempio Steve Jobs, anche Andrew Mason è stato licenziato dall’ azienda che ha fondato. Dopo essere stato licenziato da Groupon, a causa di un periodo di contrazione dell’ azienda, Andrew Mason ha continuato a gravitare nel mondo del business digitale e nel 2015 ha creato un’ appicazione sull’ iPhone app chiamata Detour in grado di vendere audio tour delle maggiori città del mondo.

Per approfondire la vita straordinaria di Andrew Mason ti consigliamo di leggere i seguenti libri:

Alcune frasi di Andrew Mason sulle quali riflettere molto attentamente sono le seguenti:

  • Stai costruendo uno strumento, non un’opera d’arte. Non essere accecato dalla visione.
  • Ammetti i tuoi errori prima che qualcun altro li esageri.
  • Assumi persone fantastiche e dai loro la libertà di essere fantastiche.
  • Se i denti di leone fossero difficili da coltivare, sarebbero i benvenuti su qualsiasi prato.
  • La maggior parte dei proprietari di piccole imprese non sono uomini d’affari particolarmente sofisticati.
  • Sono stato molto fortunato, dall’inizio. Ho scoperto che fintanto che sei fondamentalmente buono, fintanto che non sei cattivo con le persone, le persone ti danno molto spazio per essere te stesso, perché essere te stesso significa essere onesti. Ed è quello che le persone vogliono vedere.
  • Se non hai quei momenti in cui vai troppo lontano, probabilmente non stai andando abbastanza lontano.
  • Una volta che hai qualcosa di così profondamente infuso nella tua cultura e nel tuo marchio, sarebbe molto difficile invertire quell’inerzia anche se lo volessi.
  • Penso che se c’è qualche differenza tra me e un CEO tradizionale, è che non sono stato disposto a cambiare me stesso o modellare la mia personalità attorno a ciò che le altre persone si aspettavano da me.
  • Il più delle volte, le cose che cambiano davvero il mondo esistono per qualcosa di fondamentalmente egoista e quindi il cambiamento del mondo finisce per essere un effetto collaterale di ciò.