ASSICURAZIONI SULLA VITA: LA GUIDA DEFINITIVA

“Se qualcuno – un figlio, un coniuge o un genitore- dipende da te e dal tuo reddito, allora devi avere un’ assicurazione sulla vita temporanea caso morte.” Suze Orman

Abbiamo deciso di fare una guida completa e definitiva delle assicurazioni sulla vita, perchè riteniamo che questo argomento sia uno di quelli più importanti e allo stesso tempo più sottovalutati dalla maggior parte delle persone.

A grandi linee, si possono distinguere due tipi di assicurazioni sulla vita:

  • Polizza temporanea caso morte: Questa tipologia è un’ Assicurazione Vita che garantisce il pagamento del capitale assicurato se il decesso dell’assicurato avviene entro un determinato periodo di tempo”. Quindi in caso di decesso dell’ assicurato in un arco temporale prestabilito, viene corrisposta al beneficiario -o ai beneficiari- una somma di denaro prestabilita al momento della stipula dell’ assicurazione.Qualora il contraente rimanga in vita fino alla fine del periodo prestabilito, il contratto cessa di esistere e quindi la compagnia assicurativa si tiene i premi pagati dall’ assicurato e viene meno la protezione assicurativa sull’ assicurato. Infatti il legame tra l’ assicurato e la compagnia assicurativa è temporaneo, ed è per questo motivo che questo tipo di assicurazione sulla vita prende il nome di “assicurazione sulla vita temporanea caso morte” o anche in gergo con l’ acronimo “Tcm” che sta appunto a significare: temporanea caso morte.

    Per stipulare un “assicurazione sulla vita temporanea caso morte”, l’ assicurato deve versare delle somme di denaro – che prendono il nome di “premi”-  alla compagnia di assicurazione.

    L’ ammontare del premio dipende dalle seguenti variabili: età dell’ assicurato, capitale da assicurare, periodo temporale in cui vale l’ assicurazione e stato di salute dell’ assicurato. E’ evidente che minore sarà l’ età dell’ assicurato, minore il capitale assicurato, minore la lunghezza temporale del contratto e migliore lo stato salute dell’ assicurato; tanto minore sarà l’ ammontare dei premi da pagare alla compagnia assicurativa.

    Noi di Kibofin crediamo che “l’ assicurazione sulla vita temporanea caso morte” sia fondamentale per tutti coloro che hanno un reddito su cui si basa la sicurezza finanziaria di almeno un’ altra persona -l’ esempio classico sono i figli-. 

  • Polizza caso morte vita intera: A differenza delle polizze temporanee caso morte, le assicurazioni sulla vita caso morte vita intera garantiscono la prestazione – capitale o rendita – al Beneficiario in caso di decesso dell’Assicurato in qualunque momento questo avvenga.I premi pagati dall’ assicurato vengono accantonati e/ investiti dalla compagnia assicurativa, in questo modo si va a costruire un capitale attraverso un processo di risparmio e/o d’ investimento.Il grande difetto delle assicurazioni sulla vita caso morte vita intera è che generalmente sono dei prodotti d’ investimento inefficienti ed inefficaci. Inefficienti perchè solitamente hanno dei costi molto alti -per esempio i caricamenti e i costi di gestione degli strumenti in cui si vanno a investire i premi-, inefficaci perchè i rendimenti sono solitamente molto contenuti.

In conclusione crediamo che la scelta più ottimale sia quella di avere un’ assicurazione sulla vita caso morte per andare a garantire ai propri cari un capitale a disposizione in caso di morte prematura. Invece per quanto riguarda gli investimenti la scelta migliore non è un’ “assicurazione sulla vita caso morte vita intera”, ma invece investire direttamente in strumenti finanziari come gli Etfs e i Fondi Comuni d’ Investimento o ancor meglio tramite una strategia di Value Investing.