COME INVESTIRE PER I DIVIDENDI: 5 COSE CHE NON SAI

COME INVESTIRE PER I DIVIDENDI

Gli extra ricchi non sono scalfibili dagli sbalzi di mercato, perché hanno troppi soldi. Hanno tanti soldi da parte e investimenti diversificati: questo garantisce loro una sicurezza economica.” (Big Luca)

Anche tu vuoi sapere come investire per i dividendi in modo professionale? Perfetto, sei nel posto giusto. In questo articolo ti spiegheremo alcuni concetti molto importanti che possono aiutarti a sapere come investire per i dividendi, andando così a creare delle entrate automatiche e rendite passive in grado di farti raggiungere la libertà finanziaria.

● Payout ratio: il payout ratio di un’azione indica quale percentuale di guadagni un’azione paga agli azionisti. Il buonsenso afferma che un payout dovrebbe essere uguale o inferiore al 60%, questo valore è un segnale che il dividendo è probabilmente sostenibile nel tempo.

● Storico del pagamento dei dividendi. Ci sono molte aziende che pagano dividendi uguali o crescenti da molto tempo, per esempio: i dividend achievers, dividend champions, dividend aristocrats e dividend kings. Ovviamente è un ottimo segno quando un’azienda aumenta il dividendo anno dopo anno, soprattutto quando può continuare a farlo durante le recessioni e altri periodi economici difficili come per esempio durante la pandemia di COVID-19.

● Guadagno costante e crescita degli utili: Questo elemento è una delle basi della disciplina del value investing creata da Benjamin Graham e tuttora molti investitori di alto livello, come per esempio Warren Buffett e Charles Munger, quando cercano i migliori titoli con dividendi da possedere a lungo termine, danno priorità alla stabilità nelle società che prendono in considerazione.

● Vantaggi competitivi durevoli: questa è forse la caratteristica più importante da cercare. Un vantaggio competitivo duraturo, cioè il MOAT, è uno degli elementi che abbiamo approfondito nelle 3 fasi di Warren Buffett ed è tuttora uno degli elementi principali che vengono presi in considerazione dal capo di Berkshire Hathaway. Alcuni esempi di vantaggi competitivi durevoli sono: una tecnologia proprietaria, elevate barriere all’ingresso, elevati costi di cambio cliente e un brand molto forte.

● Alto rendimento: questo è l’ultimo nell’elenco delle cose da guardare quando si pensa a come investire per i dividendi. Infatti, sebbene un dividend yield elevato è ovviamente preferibile a un dividend yield più basso, ma solo se vengono soddisfatti gli altri quattro criteri. Un dividendo elevato è una cosa buona quanto l’attività che lo supporta, quindi confronta i rendimenti dei dividendi dopo esserti assicurato che l’attività sia sana e che il pagamento sia stabile. Invece un dividendo elevato può diventare una trappola per gl’ investitori quando l’ azienda in questione non ha guadagni stabili o sta addirittua in perdita.

Per approfondire come investire per i dividendi in modo efficace, ti suggeriamo di leggere i seguenti libri: