COSA SONO LE 7 P DEL MARKETING MIX?

“Voglio che più persone possibili possano avvicinarsi alle vendite online e possano realizzare il proprio sogno di avere successo in questo mondo.” (Luca Valori)

Ecco le 7 P del marketing mix:

  1. Product: prodotto. Il prodotto è, come facilmente intuibile, il bene o il servizio che si offre in vendita in uno specifico settore per riuscire a soddisfare le esigenze dei consumatori. Uno degli aspetti centrali del marketing, soprattutto per quanto riguarda il prodotto, è il tema del brand positioning. Quest’ ultimo concetto è stato formulato da Al Ries e Jack Trout nel libro “Le 22 immutabili leggi del marketing. Se le ignorate, è a vostro rischio e pericolo!, in italia il brand positioning è diventato conosciuto dal grande pubblico grazie agli sforzi dei seguenti imprenditori Alfio Bardolla, Frank Merenda e Marco De Veglia.
  2. Price: prezzo. Il prezzo è una delle leve più importanti delle 4 P del marketing mix, infatti è proprio il prezzo che può riuscire a generare ricavi sempre maggiori e quindi è di centrale importanza essere in grado di curarne scientificamente il suo livello. Molti imprenditori di successo, come ad esempio Dan Lok e Big Luca, affermano che sia vitale fissare prezzi alti se si vuole prosperare con il proprio business.
  3. Place: canali di distribuzione. I canali di distribuzione sono tutti quei processi che, complessivamente, sono finalizzati a ottenere più clienti possibili per il proprio prodotto o servizio, degli esempi di canali di distribuzione sono i seguenti: i canali social, i punti vendita, i negozi fisici, gli store online (come ad esempio Amazon) e il sempre più utilizzato network marketing.
  4. Promotion: comunicazione e promozione del prodotto o servizio. La promozione e la comunicazione sono quell’ insieme di processi volti a far conoscere e comprendere ai potenziali clienti un determinato servizio o prodotto che si vuole proporre al mercato. Un metodo molto innovativo di andare a comunicare al pubblico un prodotto o un servizio è quello che prende il nome di marketing formativo, quest’ ultimo è una tipologia di marketing che è stato creata dal mitico Giacomo Bruno.
  5. People: persone. Per persone non s’ intendono solo i clienti e i consumatori, ma anche e sopratutto le persone che lavorano all’ interno dell’ azienda. Infatti il vero capitale di ogni imprenditore non sono gli asset o le cose che vende, ma piuttosto sono i propri dipendenti e collaboratori.
  6. Process: processo. Come insegna Mj DeMarco, il successo imprenditoriale non è un evento ma un processo. In questa P del marketing mix, per processo s’ intende l’ insieme complessivo dei processi organizzativi dell’ azienda, cioè dei processi di produzione del prodotto e i processi di distribuzione al cliente del prodotto.
  7. Physical Evidence: evidenza fisica. Per evidenza fisica s’ intende la credibilità del prodotto o servizio che viene venduto dall’ azienda. Quindi, anche questa P del marketing mix, si va a dare una grandissima importanza al brand positioning creato da Al Ries e portato in Italia da Frank Merenda e Marco De Veglia.

Se vuoi approfondire le 7 P del marketing mix ti suggeriamo di studiare attentamente questi bestseller: