IN CHE COSA CONSISTE IL MARKETING MIX?

MARKETING MIX

“Se vuoi crescere nel business, a una certa delegare è imperativo.” (Big Luca)

Il marketing mix, per definizione, è un gruppo di variabili di marketing che un’azienda controlla allo scopo di implementare una strategia di marketing diretta a uno specifico mercato target.

Le variabili principali che fanno parte del marketing mix sono le cosiddette 4P teorizzate per la prima volta da Jerome McCarthy e poi riprese e approfondire anche da molti altri esperti di marketing:

  • Product: prodotto. Il prodotto è ovviamente il bene o servizio che si vende in un determinato mercato per andare a esaudire specifiche neccessità dei potenziali clienti. Una delle più fondamentali leve decisionali di marketing, a proposito del prodotto, è il concetto del brand positioning. Quest’ ultimo è stato teorizzato per la prima volta da Al Ries e Jack Trout, in seguito è stato ripreso anche da molti altri esperti di marketing, per esempio da Marco De Veglia.
  • Price: prezzo. Il prezzo è l’unica leva di marketing mix che è in grado di generare ricavi e quindi è sempre più fondamentale curarne la fissazione. Alcuni imprenditori, come per esempio Dan Lok, danno una grande importanza alla politica aziendale di vendere a prezzi alti i propri prodotti.
  • Place: distribuzione. La distribuzione è quell’ insieme di processi volti a far arrivare uno specifico servizio o prodotto al cliente, esempi di distribuzione sono: i punti vendita, i negozi e il network marketing.
  • Promotion: promozione o comunicazione. La promozione  è quell’ insieme di procedure finalizzare a far conoscere uno specifico servizio o prodotto che si vuole vendere. Un modo innovativo di promuovere i propri prodotti o servizi è quello che fa riferimento al marketing formativo, quest’ ultimo è un tipo di marketing che è stato teorizzato e concretizzato dal leggendario Giacomo Bruno.

Oltre le 4P del marketing mix, sono anche fondamentali le 4 colonne centrali del marketing mix che sono queste:

  • Concentrazione e focalizzazione. Questa colonna del marketing mix si persegue attraverso il brand positioning e di conseguenza vanno evitate manovre di estensione di linea che potrebbero andare a danneggiare o sbiadire il focus dell’ azienda.
  • Orientamento al cliente. Quest’ aspetto è ovviamente una norma di buon senso che tutti dovrebbero conoscere, infatti l’ obiettivo principale delle aziende è quello di andare a soddisfare i bisogni dei propri clienti.
  • Manovre di marketing coordinate. Per fare un marketing professionale si dovrebbero andare a utilizzare strategie diversificate e collegate tra di loro in modo da incrementare la forza del marketing complessivo.
  • Guadagnare attraverso la soddisfazione dei bisogni dei clienti. Quest’ aspetto, sebbene sia di fondamentale importanza, è molto sottovalutato da tantissime aziende. Infatti molte aziende non richiedono testimonianza ai clienti, quando quest’ ultime possono essere molto utili (in base al concetto della riprova sociale formulato da Robert Cialdini) per andare ad acquisire nuovi clienti.

Per approfondire il concetto del marketing mix ti consigliamo fortemente di studiare questi libri:

Ecco alcune frasi molto interessanti e utili sul marketing mix:

  • “Non trovare clienti per i tuoi prodotti, trova prodotti per i tuoi clienti.” (Seth Godin)
  • “La tattica senza la strategia è il rumore prima della sconfitta.” (Sun Tzu)
  • “Smettere di fare pubblicità per risparmiare denaro è come fermare l’ orologio per risparmiare tempo.” (Henry Ford)
  • “Prodotto, prezzo, punto vendita e promozione sono gli elementi fondanti del marketing mix nella creazione di una strategia aziendale.” (Frank Merenda)
  • “I vecchi metodi non funzionano più. Il marketing tradizionale è morto.” (Alfio Bardolla)
  • “L’ unico asset che può essere tenuto al sicuro da ogni minaccia e fatto rivalutare anno dopo anno è il rapporto che hai con i tuoi clienti.” (Dan Kennedy)
  • “Vendete i benefici che portate, non la tua azienda o il tuo prodotto. Le persone comprano i risultati.” (Jay Abraham)
  • Il marketing è una battaglia di percezioni, non di prodotti.” (Al Ries)