KEVIN O’ LEARY

Kevin O' Leary

“Questa è la prima cosa che devi fare: ottimizzare ciò che stai già facendo.” (Frank Merenda)

Kevin O’ Leary, nato nel 1954 in Canada da una famiglia di origini irlandesi, è una delle figure leggendarie dell’ imprenditoria canadese. E’ famoso per essere uno dei protaganisti dello show televisivo Shark Tank in cui aspiranti startupper cercano di trovare capitali per le loro aziende.

Nonostante i sui successi, la vita di Kevin O’ Leary è stata segnata anche da eventi tragici, uno di questi è stata la morte di suo padre quando lui era ancora un bambino.

Una figura che ha avuto un ruolo fondamentale nella vita di Kevin O’ Leary è stata quella della madre, che gli ha insegnato l’ importanza di risparmiare almeno il 30% del suo reddito e d’ investirlo nei mercati azionari.

Kevin O’ Leary, grazie alla passione per i mercati finanziari ereditata da sua madre e grazie al suo enorme talento, è riuscito a fondare una sua società di gestione di fondi comuni ed etf che prende il nome di O’Leary Funds Inc.

L’ incredibile energia imprenditoriale di Kevin O’ Leary ha prodotto anche le seguenti aziende:

  • O’Leary Ventures: società operante nel settore del venture capital e specializzata in investimendi di seed capital nelle start up.
  • O’Leary Mortgages: azienda operante nel settore dei mutui immobiliari.
  • O’Leary books: società operante nel settore dei libri.
  • O’Leary Fine Wines: società operante nel settore dei vini.

Va sottolineato il fatto che Kevin O’ Leary è anche uno scrittore di successo, questi sono alcuni suoi libri:

Alcuni frasi di Kevin O’ Leary sulle quali riflettere sono le seguenti:

  • “Mi addolora vedere dei buoni imprenditori che rincorrono delle cattive opportunità.”
  • “Cresce solo quello a cui tu dedichi attenzione!”
  • “Mi piace prendermi dei rischi. Questo è il modo in cui io guadagno denaro. Ma sono dei rischi calcolati.”
  • “Nessuno ha un monopolio di buone idee.”
  • “Non lasciarti mai vedere sudare…e non farti mai debiti.”
  • “I miei soci mi hanno insegnato che per creare ricchezza, avevo bisogno di fare squadra con persone le cui forze compensassero le mie debolezze.”