PETER LYNCH: COME AVERE UN RENDIMENTO DEL 29% ANNUO

“La chiave per fare soldi con le azioni è non farsi spaventare dal mercato azionario.”(Peter Lynch)

Peter Lynch è stato il celebre manager del “Fondo Magellan”  di Fidelity.  Durante la gestion di Peter Lynch, cioè dal 1977 all 1990, il “Fondo Magellan” ha avuto un rendimento annuale del 29% ed è passato dai 20 milioni di dollari a più di 14 miliardi di dollari di masse gestite.

Oltre che per la sua fama d’ investitore eccezionale, Peter Lynch è anche conosciuto per aver scritto due libri fenomenali sugli investimenti: One Up on Wall Street: How to Use What You Already Know to Make Money in the Market e Learn to Earn: A Beginner’s Guide to the Basics of Investing and Business.

Peter Lynch è andato in pensione all’ età di 46 anni, all’ apice della sua carriera, diventando così una delle principali leggende viventi di Wall Street.

Peter Lynch ha avuto uno stile poliedrico, quello che oggi potrebbe essere definito un approccio “core”, infatti per il Fondo Magellan lui investiva: sia in piccole e sia in grandi aziende, sia a volte facendo value investing e sia facendo growth investing.

Di seguito elenchiamo i principi fondamentali di Peter Lynch:

1.) Consocere quello che si possiede. La maggior parte delle persone non conoscono veramente bene le azioni che possiedono, invece è cruciale avere studiato bene le aziende che si vogliono possedere.

2.) E’ inutile fare previsioni sull’ economia, o sui tassi d’ interessi o sul mercato azionario. Ci si deve focalizzare sulla realtà fattuale e si deve evitare di fare predizioni sul futuro.

3.) Non bisogna avere fretta d’ investire, è fondamentale analizzare molte azioni ed essere pazienti.

4.) Si deve avere un approccio da investitore e si deve evitare di fare speculazioni o scommesse. Wall Street non perdona gli errori.

5.) Ci si dovrebbe concentrare su grandi business guidati da un ottimo management.

6.) Bisogna essere flessibili e umili, le cose cambiano continuamente e bisogna sempre lavorare ed essere printi a mettersi in discussione.

7.) Prima di fare un investimento, si dovrebbe essere capaci di spiegare le motivazioni anche a un bambino di 11 anni. Poi, una volta fatto l’ investimento, si deve vendere quando le motivazioni non esistono più. Per essere un grande investitore è sufficiente una conoscenza elementare della matematica di base, quindi la matematica non ha niente a che vedere con il vivere di finanza.

8.) Ci sono sempre incertezze nei mercati, è proprio questo il bello di questo mondo. Gli anni 50 del 900 erano un ottima decade per acquistare azioni, ma da un punto di vista geopolitico c’ era la minaccia di una guerra nucleare. Negli anni 90 del 900, tutti erano spaventati dal dominio giapponese nelle esportazioni. Il consiglio di Peter Lynch è quello di dimenticarsi di quello che succede nel mondo , infatti per avere ottimi risultati nella finanza bisogna avere un ottimo stomaco e non ho un ottimo cervello.

Oltre ai punti appena elencati, Peter Lynch ci dice anche le 10 peggiori frasi che dicono le persone di poco successo riguardo il mercato finanziario, elenchiamo qui di seguito queste 9 frasi:

1.) “Se è sceso già così tanto, dove pensi che può arrivare?” (risposta: Zero)

2.) “Se è salito così tanto, fino a quando pensi che potrà salire?” (alcune delle migliori aziende crescono per decenni)

3.) “Alla fine il prezzo riscenderà.” (no, non è detto.)

4.) “La notte è sempre più buia prima dell’ alba.” (A volte il sole potrebbe non sorgere..Non bisogna comprare un azione solo perchè il prezzo è sceso molto)

5.) “Quando ritorna al prezzo che l’ ho pagata, venderò.” (Se ti piaceva a 10, dovresti amarla ora che costa 6)

6.) “Di cosa mi dovrei spaventare? Le azioni conservative non fluttuano molto.” (Non esistono le azioni conservative – in media le azioni fluttuano tra il 50% e il 70% tra il prezzo massimo e quello minimo.)

7.) “Se avessi comprato quelle azioni, ora avrei guadagnato tanti soldi!” (Non si deve pensare alle opportunità perse, non è un’ abitudine produttiva. Quando gestivo il Fondo Magellan, non ho mai posseduto una delle 10 azioni che avevano la migliore performnce annuale, ma alla fine me la sono cavata bene.

8.) “Ho perso quella opportunità. Coglierò la prossima.” (la finanza non funziona in questo modo)

10.) “L’ azione è salita, quindi ho ragione” o “L’ azione è scesa, quindi ho torto.” (L’ analisi tecnica non vale molto.).

 

Di seguito ci sono alcune frasi interessanti di Peter Lynch:

  • Ci sono dei guadagni significativi nell’ adottare una routine regolare e nel seguirla in tutti i casi, e ci sono guadagni ulteriori nel comprare più azioni quando la maggior parte degli investitori stanno vendendo perchè sono spaventati.
  • Non ci si deve vergognare quando si perde del denaro in un’ azione. A tutti capita. Ci si deve vergognare solo quando si tiene un’ azione, o peggio, si aumenta l’ esposizione a quell’ azione che ha il bilancio in deterioramento.
  • Selezionare le azioni non può essere ridotto a una semplice formula o a una ricetta che garantisce il successo sempre.
  • Investire è divertente, eccitante e periocoloso se non si lavora correttamente.
  • Il tuo vantaggio come investitore non è qualcosa che puoi prendere dagli esperti di Wall Street. E’ qualcosa che tu già hai. Si possono battere gli esperti se si usa il vantaggio d’ investire in aziende che già si conoscono.
  • Spesso, non c’ è nessuna correlazione tra il successo di un’ azienda e il successo delle sue azioni per qualche mese o per qualche anno. Nel lungo periodo, c’ è una correlazione del 100 percento tra il successo di un’ azienda e il successo delle sue azioni.
  • Avere delle azioni è come avere dei figli, non bisogna possederne moltissime.
  • Se non si riesce a trovare azioni interessanti, allora è consigliabile tenere i soldi in banca fino a quando se ne scopre qualcuna.
  • Un crollo delle quotazioni del mercato azionario è un fatto ciclico. Se si è preparati, non ci si può fare male. Un crollo è una grande opportunità per fare affari.
  • Chiunque ha il cervello per fare soldi con le azioni. Ma non tutti hanno lo stomaco necessario. Se, durante il crollo, ti fai prendere dal panico; allora dovresti evitare azioni e prodotti similari come fondi comuni d’ investimento ed etf.
  • Se non studi nessuna azienda, allora hai le stesse probabilità di guadagnare soldi con le azioni che se tu stessi giocando a poker senza guardare le carte.
  • Il tempo è dalla tua parte se possiedei azioni di ottime aziende.