PIETRO DI LORENZO

PIETRO DI LORENZO

“Le persone ricche investono il denaro, invece le persone povere spendono il denaro.” (Grant Cardone)

Pietro Di Lorenzo, nato nel 1976 a Napoli, è molte cose nella sua vita: imprenditore, trader professionista e consulente finanziario.

Pietro Di Lorenzo è famoso per essere il fondatore di https://www.sostrader.it/, quest’ ultimo è uno dei siti finanziari più longevi e più importanti ed è specializzato negli investimenti e nel trading.

E’ proprio nel trading che si manifesta l’ eccezionale talento di Pietro Di Lorenzo, che nel corso degli anni si è imposto come uno dei maggiori trader di successo di tutta Italia.

Dopo aver dimostrato nei mercati le sua innumerevoli conoscenze e competenze, Pietro Di Lorenzo ha assunto un ruolo centrale nel panorama finanziario italiano attraverso l’ organizzazione di due fiere molto importanti: Investing Napoli e Investing Roma.

Va sottolineato che Pietro Di Lorenzo ha scritto anche un interessantissimo bestseller:

Alcune frasi interessanti di Pietro Di Lorenzo sulle quali riflettere:

  • E’ indispensabile trovare una forma di investimento adeguata per i propri risparmi.
  • La gestione del risparmio non è affatto un “mestiere pagato a ore”.
  • Molti trader eseguono decine o centinaia di operazioni in borsa o studiano per ore i mercati più per crearsi un alibi, che per ottenere dei risultati concreti.
  • Nel lungo termine, il 90% circa degli investitori privati che opera autonomamente perde denaro investendo sui mercati finanziari.
  • Il coraggio non è l’ assenza di paura, ma la sua gestione.
  • Nessuno è in grado di poter prevedere correttamente al 100% l’ evoluzione dei mercati finanziari.
  • Momenti difficili ci sono tutti i giorni, il vero problema del trading è non mollare quando il mercato è volubile.
  • E’ difficile abbandonare una cosa che ti ha dato soddisfazione per mesi o anni.
  • Il trading mi ha fatto portare nella vita reale la disciplina e il rigore.
  • Il trading non è un mestiere per tutti, bisogna avere una certa predisposizione, che non è il talento o la capacità di calcolo, bisogna avere un atteggiamento e delle caratteristiche peculiari.