ROIC

“E’ ovvio che se un’ azienda ha degli alti rendimenti sul capitale e reinveste con alti rendimenti, allora ha un buon futuro. Ma questo non farà vendere libri, infatti ci sono un sacco di sciocchezze e concetti nebulosi che sono stati promossi e che non aggiungono valore. ” (Charles Munger)

Il Roic , acronimo di Return On Invested Capital -cioè Rendimento sul Capitale Investito-, ed è una delle metriche preferite di Charles Munger.

Il Roic ci dice quanto bene una società sta utilizzando il suo capitale disponibile.

La formula per calcolare il Return on Invested Capital è la seguente: Roic= profitto netto / capitale ; per capitale intendiamo l’ equity più il debito a breve e a lungo termine. Ci sono diverse formule possibili per calcolare il Roic, comunque secondo la nostra esperienza quella che abbiamo citato è la più precisa.

Il Roic, Return On Invested Capital, è una metrica molto importante per valutare decisioni d’ investimento, infatti se si riesce a identificare una buona azienda con un alto rendimento sul capitale investito ci si trova probabilmente di fronte a un affare che nel lungo termine darà grandi soddisfazioni.

E’ importante ricordare che il Roic, Return On Invested Capital, è uno degli indicatori più importanti per riuscire a stabilire se un’ azienda gode di un vantaggio competitivo. Ovviamente va sempre valutato se l’ ammontare del Roic, Return On Invested Capital, è sostenibile e durevole nel lungo periodo.

Per approfondire il Roi e altre metriche fondamentali della Finanza Aziendale, consigliamo i seguenti libri: