SMALL DOGS OF THE DOW

“Le scuole di business premiano i comportamenti difficili invece dei comportamenti semplici, ma i comportamenti semplici generalmente sono più efficaci.” (Warren Buffett)

La strategia d’ investimento “Small Dogs Of The Dow“, conosciuta anche come “Puppies Of The Dow” o come “Flying Five“, è una variante della “Dogs Of The Dow“.

Il funzionamento della strategia “Small Dogs Of The Dow” è il seguente:

  1. Alla fine dell’ anno, si fa una classifica delle azioni del Dow Jones in base al rendimento dei dividendi (dividendi/prezzo).
  2. Si selezionano le 10 azioni con i più alti rendimenti.
  3. Dalle 10 azioni con i più alti rendimenti, si vanno a selezionare le 5 azioni con il prezzo più basso (cioè, rendimento più alto/prezzo delle azioni più basso).
  4. S’ investe la stessa somma di denaro in ogni azione.
  5. Si tengono queste azioni per un anno e alla fine dell’ anno si ricomincia con il passo numero 1.

Nonostante la strategia “Small Dogs Of The Dow” sia piuttosto semplice, nel corso degli anni ha avuto dei rendimenti più che accettabili.

Per esempio dal 2000 al 2016, la strategia “Small Dogs Of The Dow” ha avuto un rendimento annualizzato del 10,45%. Nello stesso periodo l’ indice S&P 500 ha avuto un rendimento annualizzato del 6,2% e la strategia “Dogs Of The Dow” ha avuto un rendimento annualizzato dell’ 8,6%.

Anche se prendiamo in esame un periodo storico più lungo, come per esempio dal 1973 al 1996, la “Small Dogs Of The Dow” ha avuto un interessante rendimento annualizzato del 20,9%.

Dal 1992 al 2011, la strategia “Small Dogs Of The Dow” ha avuto un rendimento annuale del 12,6%.

Prendendo in esame un un altro perido storico, dal 2006 al 2015 la “Small Dogs Od The Dow” ha avuto un rendimento annualizzato del 12,8%.

In conclusione, noi di Kibofin crediamo che questa strategia possa essere utilizzata con una piccola percentuale del portafoglio s’ investimenti. Ovviamente non si deve dimenticare di utilizzare, all’ intero del proprio portafoglio d’ investimenti, anche altre strategie come per esempio un piano di accumulo mensile su un Etf o su un Fondo Comune d’ Investimento e il Value Investing.