VALORE ESTRINSECO DELLE OPZIONI

“Il denaro non dorme mai.” (Gordon Gekko in Wall Street)

Il valore intrinseco delle opzioni può sempre essere calcolato ed è il valore della opzione alla scadenza.

Il valore estrinseco è formato dal valore temporale e dalla volatilità implicità. Infatti, come ogni altro contratto, più lunga è la scadenza e maggiore è il valore del premio del contratto. Invece la volatilità implicità misura l’ escursione, verso l’ alto o verso il basso, che il sottostante potrebbe assumere in un determinato periodo di tempo. Quindi il premio della opzione diminuirà proporzionalmente all’ avvicinarsi della scadenza. La volatilità viene misurata solitamente con il modello “Black-Scholes”.

Comunque, se il tempo prima della scadenza dell’ opzione diminuisce, ma la volatilità implicità aumenta, allora il premio della opzione potrebbe aumentare.

Da notare è il fatto che il premio di una opzione è solitamente influenzato di più dalla volatilità che dalla scadenza dell’ opzione.

Un aspetto pratico da considerare è che il valore estrinseco di una opzione è più difficile da calcolare rispetto al valore intrinseco.

Da cosiderare è il fatto che la volatilità implicità influenza, più di quello che ci si potrebbe aspettare, il valore estrinseco.

Riassumendo:

Per approfondire l’ affascinante mondo delle opzioni suggeriamo i seguenti testi: